sabato 5 ottobre 2013

# NOTTING HILL # CARNIVAL



Oggi ho intenzione di raccontarvi del massive event in the world attraverso il mio shoot: Notting Hill Carnival ... così mi disse un mese fa, un giovane nero.
Il giorno seguente mi sono svegliata presto, indossai un jeans e una T-shirt (temendo lo spruzzo della vernice;) e via di corsa verso uno dei quartieri più belli di Londra. Davanti ai miei occhi incantati c'erano: le villette a schiera con i portoni colorati, la strutture con i colonnati che riparano l'uscio dalla pioggia, i mini giardini attrezzati con il barbecue e le bancarelle delle numerose famiglie nere che lo abitano. 
Nell'immaginario collettivo nessuno pensa che questo sia anche il quartiere dei neri, invece ho avuto anche il piacere di conoscerli, di vedere in che modo organizzano il carnevale e perfino di salutare il Reverendo.
E' un quartiere residenziale, molto più trasgressivo di quello che pensavo con qualche negozio vintage attorno e il migliore di bijoux al numero 59.
Il clima carnevalesco ha reso quella giornata indimenticabile e mi ha fatto innamorare sempre più della cultura afro, della loro gioia di vivere e del loro modo di far tendenza a tutti i costi.







































Reggae style









La band!










Il ballo che va di moda ora!!










La bombetta non manca mai;)











Il reverendo ;)



























































































Un negozio vintage di lusso, non proprio alla portata di tutti!











Il negozio di bijoux di cui vi parlavo









































Today I'm going to tell about massive event in the world by my shoot: Notting Hill Carnival ... so young black man told me one month ago. The next day I woke up early, put a pair of jeans and a T- shirt  on (fearing spray paint ;) and fled to one of the most beautiful districts of London. In front of my enchanted eyes there were: the terraced houses with colored doors, the structures with the columns that protect the door from rain, the mini gardens with barbecue and stalls of the many black families that inhabit it.
According to the collective opinion nobody thinks that this is also the neighborhoods of blacks, on the contrary I also had the pleasure of meeting them, to see how they organize the carnival and even to greet the Reverend.
It's a residential neighborhood, more transgressive than I thought with some vintage shop around and the best jewelry's shop at number 59.
The carnival atmosphere made ​​the day unforgettable and fall in love more and more of the African culture, their love of life and their way of making trend at all costs .



Nessun commento:

Posta un commento