lunedì 10 ottobre 2016

TOO COOL FOR THIS GUATEQUE!


La notte si avvicina, accendo una sigaretta e scrivo a voi che siete così affettuosi e presenti.
Non voglio che le giornate finiscano, le voglio sempre vivere intensamente, forse anche troppo. Chissà quanti leggendo, annuiranno o sospireranno.
Nonostante gli impegni e la stanchezza, infatti, non sto mai a casa. Preferisco camminare, incontrare gli amici, scrivere nel mio blog, dipingere, fare shopping ... preferisco sognare, prima di tutto ;) ;) 
Non riusciamo ad ottimizzare questo tempo tiranno e spesso lo sprechiamo con frivolezze e persone che non meritano le nostre energie positive. Il perché? Non so, ma accade così frequentemente che forse credo di averne bisogno per mettere alla prova me stessa. 
A volte sembra tutto impossibile, pare di entrare in un tunnel dal quale difficilmente scappare. 
Io ne sono uscita perché guardo avanti: chiudete gli occhi, accendete la musica e divertitevi senza pensare al domani!!
Domenica, altro shooting. Stavolta con il mio amico Rouzbeh, grande compositore di musica classica e amico di "merenda". Eravamo usciti per raggiungere un mercato vintage e invece abbiamo camminato per ore e scattato qualche foto.
Grazie per la tua pazienza di divertirti con me e creare foto e video carichi di fantasia.
L'amicizia ha dolci noti con te e Roma è una città nella quale perdersi. 
Indossavo una gonna giallo limone, una borsa argentata appena acquistata da Zara, una camicia denim di Gap, gli anfibi di Bata, una pashmina con pattern indiani e colori pastelli. La cinta di pelle nera teneva una svolazzante gonna plissè, appena trasparente. Un paio di occhiali che non mancano mai. C'era tutto quello che volevo, uno street wear mai scontato e singolare. 
C'era San Lorenzo svuotato dopo il Sabato sera e il sole di Ottobre che tutta l'Italia invidia.

Buona notte

























The day is coming, I light a cigarette and I write to you that you are so affectionate and present.
I do not want to end up days. I always want to live intensely, perhaps too much. Who knows how many are reading, will nod or sigh.
Despite commitments and fatigue, in fact, I'm never at home. I prefer to walk, meet friends, write in my blog, paint, shopping ... prefer to dream, first of all ;) ;)
We can not optimize this tyrant time and we often waste with frivolity and people who do not deserve our positive energies. The reason why? I do not know, but it happens frequently that maybe I think I might need to test myself.
Sometimes it seems impossible to get into a tunnel from which escape is difficult.
I came out because I look ahead: close your eyes, turn on the music and have fun without thinking about tomorrow !!
Sunday, another shooting. This time with my friend Rouzbeh, great classical composer and friend of "snack". We went out to get a vintage market, and instead we walked for hours and took some pictures.
Thanks for your patience, having fun with me and create photo and video full of fantasy.
Friendship has sweet note with you and Rome is a city in which to get lost.
I was wearing a lemon yellow skirt, a silver bag just bought by Zara, a denim shirt by Gap, the boots by Bata, a pashmina with Indian patterns and pastel colors. The walls held a black leather pleated skirt fluttering, just transparent. A pair of glasses that never fail. There was all I wanted, one streetwear never granted and singular.
San Lorenzo was emptied after the Saturday night and the sun of October that all Italy envy.

Good night

Nessun commento:

Posta un commento